Edizioni ResGestae

Switch to desktop Register Login

Formato: 14x21
Pagine: 416
Data di pubblicazione: 2024
ISBN: 9788866974826
Prezzo di vendita: 20,90 €
Sconto: -1,10 €
Sconto: -1,10 €

Prezzo:

22,00 €
Prezzo di vendita: 20,90 €
(-5%)

Il Nazismo e lo sterminio degli ebrei

 

 

 

Grazie a ricerche condotte per anni in Germania, all’esame degli archivi del Terzo Reich e a numerose interviste, Il nazismo e lo sterminio degli ebrei di Léon Poliakov resta un’opera fondamentale ancora ai giorni nostri. Questo studio, basato sulle testimonianze dei carnefici e sulle prove da loro lasciate, rappresenta il grande lavoro di uno storico che è riuscito a dare una rappresentazione fedele dell’implacabile macchina di morte che sterminò più di sei milioni di ebrei. Dalla promulgazione delle prime leggi antiebraiche alla “soluzione finale”, l’intero processo che culminò nell’orrore dei campi di concentramento viene ricostruito in questo libro, che è un monito rivolto al futuro perché ciò non venga dimenticato, perché ciò non accada più.


Léon Poliakov
(San Pietroburgo, 1910 - Orsay, 1997), nato Lev Poljakov, è stato uno storico e filosofo di origine russa, poi naturalizzato francese, divenuto famoso per l’opera in più volumi Storia dell’antisemitismo, che cronologicamente rappresenta il primo studio dedicato alla Shoah pubblicato in Italia. Durante la guerra fu preso prigioniero dai tedeschi, ma fuggì tre mesi dopo, unendosi alla Resistenza e aiutando gli ebrei a nascondersi. Nel dopoguerra assistette il giurista Edgar Faure durante il processo di Norimberga.