Edizioni ResGestae

Switch to desktop Register Login

Formato: 15x22
Pagine: 302
Data di pubblicazione: 2024
ISBN: 9788866974932
Prezzo di vendita: 20,90 €
Sconto: -1,10 €
Sconto: -1,10 €

Prezzo:

22,00 €
Prezzo di vendita: 20,90 €
(-5%)

Radetzky. Il nemico degli italiani

 

 

 

Il feldmaresciallo conte Johann Josef Wenzel Radetzky, uno dei più illustri generali austriaci, passò alla storia per la vittoria riportata nel 1848 sugli italiani, vittoria che indusse a sperare nel soffocamento della rivoluzione nazionale e gli valse la famosa Marcia, composta in suo onore da Johann Strauss. Nato nel 1776 e morto nel 1858, Radetzky fu testimone del passaggio dall’assolutismo illuminato alla Rivoluzione francese, assistette alla parabola napoleonica e al periodo della Restaurazione, dovendosi infine confrontare con il movimento nazionalistico liberale e democratico in qualità di governatore e comandante del regno lombardoveneto. La biografia scritta da Franz Herre restituisce un ritratto fedele e pieno di vita del feldmaresciallo, antesignano dell’europeismo e ultimo paladino degli Asburgo, collocandolo sullo sfondo ricco di avvenimenti del suo tempo.


Franz Herre
(Fischen im Allgäu, 11 aprile 1926), giornalista e storico tedesco, laureato in Filosofia all’Università di Monaco di Baviera, è stato caporedattore presso il canale radiofonico “Deutsche Welle” dal 1962 al 1981. È autore molto apprezzato di biografie storiche ritenute eccellenti, tanto che lo stesso Montanelli disse di lui: “È una specie di mago, in grado di prender quattro ossa e una manciata di polvere per dar loro vita, corpo e anima”. Tra le sue opere più famose: Francesco Giuseppe (1979), La Rivoluzione americana (1981), Storia del buon gusto in cucina (1981) e Prussia. Nascita di un impero (1982).