Edizioni ResGestae

Switch to desktop Register Login

Formato: 15x22
Pagine: 404
Data di pubblicazione: 2024
ISBN: 9788866974925
Prezzo di vendita: 24,70 €
Sconto: -1,30 €
Sconto: -1,30 €

Prezzo:

26,00 €
Prezzo di vendita: 24,70 €
(-5%)

Quattromila anni fa. Un quadro della vita nel mondo durante il secondo millennio avanti Cristo

 

 

 

L’opera è una pregevole introduzione alla storia dell’uomo, focalizzata sul periodo che si estende dall’Età della pietra all’Età del ferro. Una rappresentazione senza eguali che ha di fatto anticipato il pensiero archeologico poi sviluppatosi nei decenni successivi, stimolando la ricerca e influenzando anche l’immaginazione soprattutto intorno ai concetti di “rete transcontinentale di commercio” e “diplomazia”, che gli esperti di civiltà antiche hanno approfondito in anni di studio e ricerca. Dalla costruzione di Stonehenge alla dinastia Shang, dai villaggi costieri del Perù al sacco di Troia, dalla rivolta del Sudan a Saul contro i Filistei: tutto viene riportato in vita dalla penna appassionata di Bibby. Il volume, arricchito da 45 illustrazioni e 7 cartine, è l’affascinante narrazione di un’epoca distante da noi quattromila anni, scritta da un archeologo che ha fatto la storia della disciplina stessa.


Geoffrey Bibby
(1917-2001), archeologo di origine inglese, noto soprattutto per aver scoperto l’antico stato di Dilmun, indicato nella mitologia mesopotamica come “un paradiso”. È considerato il pioniere dell’archeologia araba. Studiò archeologia all’Università di Cambridge e visse in Bahrain e Iraq. Durante il secondo conflitto mondiale prestò servizio nell’agenzia di intelligence britannica, che lo inviò sul continente per unirsi alla resistenza danese.