Edizioni ResGestae

Switch to desktop Register Login

Pagine: 380
Formato: 14 x 21 cm
Data di pubblicazione: 2012
ISBN: 978-88-6697-002-6
Prezzo di vendita: 20,90 €
Sconto: -1,10 €
Sconto: -1,10 €

Prezzo:

22,00 €
Prezzo di vendita: 20,90 €
(-5%)

Vasili Ciuikov

La battaglia di Stalingrado. Il racconto del generale che ha sconfitto i nazisti

“Stalingrado non la possiamo consegnare al nemico, ci è troppo cara, a noi, a tutto il popolo sovietico; la resa di Stalingrado influirebbe negativamente sul morale del nostro popolo. Sarà presa ogni misura per evitare la resa di Stalingrado. Non ho nulla da chiedere. Voglio soltanto pregare il consiglio di guerra di non rifiutarmi aiuto quando li solleciterò da Stalingrado, e giuro che non abbandonerò la città. Difendermo Stalingrado o moriremo”.

La battaglia di Stalingrado inizia il 17 luglio 1942 quando la Sesta Armata del generale tedesco Friedrich Paulus entra in contatto nella grande ansa del Don con le forze sovietiche ammassate da Stalin per sbarrare l’accesso al Volga. La caduta della città ha per l’Unione Sovietica un duplice risvolto negativo; la perdita del controllo sui giacimenti minerari e petroliferi del Caucaso e il conseguente ridimensionamento del carisma di Stalin proprio nella città che porta il suo nome. La strenua difesa di questa città-simbolo dell’Urss è descritta, in quest’opera, dal suo principale fautore mettendo in rilievo il modo in cui l’Armata Rossa, giorno dopo giorno, ha organizzato la difesa e ha saputo resistere agli attacchi delle truppe tedesche. La battaglia di Stalingrado costituisce un’evento di fondamentale importanza per comprendere lo svolgersi delle operazioni militari sul fronte orientale poiché ha rappresentato l’inizio della riscossa sovietica contro l’invasione del Reich.

Vasili Ciuikov (1900 - 1982) Nato da famiglia contadina nel villaggio di Sebebrianie Prudy, nell’Oblast di Tula, si arruolò come volontario nell’esercito rosso nel 1918 durante la Guerra Civile. Maresciallo dell’Unione Sovietica, divenne celebre durante la Seconda Guerra Mondiale in qualità di generale. L’11 settembre del 1942 Ciuikov fu convocato presso il fronte per ricevere il comando delle truppe che difendevano Stalingrado. Eroe dell’URSS per i suoi meriti di guerra, fu onorato dell’Ordine di Lenin, dell’Ordine della Bandiera Rossa e dell’Ordine della Stella Rossa.