Edizioni ResGestae

Switch to desktop Register Login

Formato: 14 x 21 cm
Pagine: 414
Data di pubblicazione: 2016
ISBN: 978-88-6697-171-9
Prezzo di vendita: 22,80 €
Sconto: -1,20 €
Sconto: -1,20 €

Prezzo:

24,00 €
Prezzo di vendita: 22,80 €
(-5%)

Arthur D. Morse

Mentre sei milioni morivano

Che atteggiamento assunsero gli Stati Uniti di fronte allo sterminio che si stava attuando in Europa, in cui vennero massacrati sei milioni di ebrei? Morse ripercorre le fasi del non-intervento americano, denunciandone il concorso di colpa, le responsabilità “indirette” e la sostanziale indifferenza. Attraverso una vasta documentazione, fonti inedite e una serie di interviste a coloro che parteciparono in prima persona agli eventi, l’indagine di Morse riporta alla luce una verità scomoda, accusando l’amministrazione Roosevelt di non aver agito quando c’era la possibilità di salvare innumerevoli vite dallo sterminio nazista. Nonostante l’ampio spazio riservato da parte di libri, film e documentari al tema dell’Olocausto, questo testo è il primo a testimoniare con coraggio un’oscura pagina di storia non ancora raccontata.

Arthur D. Morse (1920-1971), è stato uno storico della Seconda guerra mondiale, oltre ad essere stato produttore televisivo per la Columbia Broadcasting System. Autore di diversi libri, la sua fama è legata essenzialmente a Mentre sei milioni morivano, apparso per la prima volta nel 1967.