Edizioni ResGestae

Switch to desktop Register Login

Pagine: 195
Formato: 14 x 21 cm
Data di pubblicazione: 2013
ISBN: 978-88-6697-041-5
Prezzo di vendita: 13,30 €
Sconto: -0,70 €
Sconto: -0,70 €

Prezzo:

14,00 €
Prezzo di vendita: 13,30 €
(-5%)

Joseph Vogt

L'uomo e lo schiavo nel mondo antico

Dallo storico tedesco di fama mondiale, una storia attraversata dalla riflessione sociologica. Liberi e schiavi nell’antichità sono categorie ben ferme, ma quali sono i significati più profondi di queste condizioni? Questo libro li porta alla luce nella loro complessità. Nell’accettazione della schiavitù c’è infatti un aspetto culturale profondo. La tradizione e quella che noi chiameremmo oggi, la propaganda perpetuano questa istituzione. Ma motivi d’accettazione ben più radicati sono quello sociologico e soprattutto economico. Una società che fa lavorare alcuni individui in cambio della semplice sussistenza ha una grande risorsa a vantaggio di pochi. Senza slanci morali, ma con lo strumento efficace dell’analisi storica, Vogt mostra la nuda realtà della schiavitù nel mondo antico.

Joseph Vogt (1895-1986) è stato uno storico tedesco. Nei primi anni della sua formazione studiò teologia, dedicandosi poi completamente alla storia. Dal 1926 insegnò storia antica all’Università di Tubinga.